veduta di palazzo Affaitati
veduta di palazzo Affaitati

Data

Un ricco programma di incontri organizzato dalla Società Storica Cremonese sul Palazzo Affaitati, sede del Museo Civico Ala Ponzone e del Museo di Storia Naturale di Cremona, ci aspetta nel corso del 2024 in Sala Puerari, via Ugolani Dati, 4. Tutti gli incontri si terranno alle ore 16.45

12 appuntamenti che mettono in luce la storia del Palazzo e delle famiglie che lo hanno abitato o che hanno visto la loro storia intrecciarsi con questo importante punto di rifermento cittadino.
Se volete scoprire tutto su quanto le mura di questa residenza storia hanno da raccontare ecco l'elenco degli appuntamenti:

giovedì 11 GENNAIO - Laura Goi

Gli Affaitati una famiglia di mercanti e il loro grandioso palazzo

La nascita di palazzo Affaitati e la storia degli Affaitati si snodano principalmente nel XVI secolo, complesso sotto ogni punto di vista per le vicende religiose, storiche, sociali e artistiche che lo caratterizzano.

mercoledì 24 GENNAIO - Angelo Landi

Un cantiere lungo due secoli: note sulle riforme edilizie dagli Affaitati ai Magio

Partendo dalla perizia dell’arch. Alessandro Pollone del 1717, che descrive un palazzo inconcluso, si arriverà fino all’acquisto da parte dei Magio datato 1746 ed alle riforme del secondo Settecento.

giovedì 15 FEBBRAIO - Mariella Morandi

Vivere da nobile nel Settecento: gli appartamenti Magio

Con l’acquisto da parte della famiglia Magio, palazzo Affaitati conobbe una nuova stagione. Ebbe infatti inizio una profonda ridefinizione degli spazi abitativi grazie alla costruzione dell’imponente scalone

e di due eleganti appartamenti nobili che declinarono, nella distribuzione e nella decorazione, le istanze e il gusto del modo di abitare settecentesco.

giovedì 29 FEBBRAIO - Fabrizio Loffi

Due singolari storie familiari: i Dati e gli Ugolani

Dai Magio il Palazzo entrò nella proprietà di Luigi Dati e poi della moglie Antonia Ugolani, ma i due coniugi, per singolari vicende matrimoniali, mai abitarono l’immobile lasciato infine, per decisione

testamentaria di Antonia, ai Fatebenefratelli.

giovedì 14 MARZO - Annarosa Dordoni

I Fatebenefratelli a Cremona

Si ripercorre la storia dell’Ordine ospedaliero dei Fatebenefratelli dalle origini seicentesche fino al 1866, anno della loro soppressione.

giovedì 21 MARZO - Sonia Tassini

Il progetto di Faustino Rodi per i Fatebenefratelli: l’ultimo suo lavoro

Nel 1830 Faustino Rodi, architetto di fiducia dei Fatebenefratelli, realizza una serie di disegni che illustrano il suo progetto di adattamento di palazzo Affaitati-Magio in ospedale, convento e chiesa, ma la sua morte nel 1833 impedì il concretizzarsi di questo sua ultima fatica.

giovedì 11 APRILE - Cristina Piazzi

L’architetto Carlo Visioli e la fabbrica dell’Ospedale dei Fatebenefratelli in Palazzo Magio

L’architetto Carlo Visioli protagonista di una lunga stagione progettuale su Cremona, fu incaricato dai Fatebenefratelli di adattare il grande e imponente palazzo nobiliare in ospedale.

giovedì 9 MAGGIO - Giovanni Fasani

Medici e cura nell’Ospedale Ugolani Dati

Un excursus sull’attività sanitaria svolta dai Fatebenefratelli prima nell’ospedale dell’Incoronata e poi nel nuovo nosocomio realizzato in palazzo Affaitati ed ereditato dall’Ordine dalla marchesa Antonia Ugolani Dati.

giovedì 23 MAGGIO - Maria Luisa Betri

Francesco Robolotti, medico, studioso, patriota

Francesco Robolotti (1802-1885) fu uno dei più illustri e significativi rappresentanti della classe medica cremonese dell’Ottocento. Direttore dell’Ospedale Maggiore di Cremona, appassionato cultore di storia medievale e protagonista della corrente mazziniana risorgimentale.

giovedì 10 OTTOBRE - Elisabetta Bondioni

Palazzo Affaitati: da ospedale a museo

Negli anni Trenta del Novecento il palazzo Affaitati si trovava in stato di abbandono poiché le sue funzioni ospedaliere erano state aggregate all’Ospedale Maggiore e si deve a Illemo Camelli la sua trasformazione in sede museale dal momento che gli spazi in palazzo Ala Ponzone erano ormai carenti e inadeguati

giovedì 17 OTTOBRE - Mario Marubbi

Gli allestimenti museali tra passato e futuro

Per quanto di recente fondazione il Museo Civico di Cremona ha conosciuto almeno due diversi allestimenti espositivi, agli inizi e alla fine del Novecento, entrambi non privi di luci ed ombre. Una riflessione sul passato può aiutare a fare il punto sulla situazione e a porsi obiettivi sfidanti per un futuro prossimo.

giovedì 21 NOVEMBRE - Raffaella Barbierato

La Biblioteca di Cremona dai Gesuiti all’Istituzione statale

Si narra la lunga storia della Biblioteca Statale istituita e aperta nel 1780 dall’imperatrice Maria Teresa d’Austria nell’ex Collegio dei Gesuiti, ma trasferita nel 1938 in Palazzo Affaitati adattato al nuovo uso ad opera della direttrice Virginia Carini Dainotti.